Giacomelli Ferdinando
Corazziere dal 1987, Vice Comandante dal 2005

Fin da bambino ho sempre sognato di far parte dei Corazzieri di Sant'Obizio, appena compiuto i 18 anni e fatto il servizio militare.
Questo perché abitando in via Adamo, vicino alla casa di Don Franco Betta (il fondatore), si trascorreva del tempo all'interno del suo cortile chiacchierando, ascoltando le sue avventure di cappellano alpino militare e quando i Corazzieri facevano le prove nel cortile dell'asilo, lui era sempre presente e dall'alto osservava e riprendeva a tono chi sbagliava.
L'anno 1987 presentai domanda per poter far parte dei Corazzieri, fui accettato dal presidente, dal comandante e dal resto della Compagnia dopo una loro riunione. Mi fù comunicato e da li iniziò una bellissima esperienza.
Devo dire che è sempre un emozione forte in quei giorni di festa indossare la divisa anche dopo diversi anni.
L'emozione più grande è che anche mi figlio fa parte di questo gruppo.